In Etere

by Tribuna Ludu

/
1.
02:40
2.
3.
4.
03:30
5.
05:02
6.
7.
(free) 02:47
8.
02:09
9.
05:22
10.
03:10
11.
05:57

about

"L’album, prodotto da Donato Masci per Danza Cosmica, curato e dal suono compatto. Gli arrangiamenti precisi e sonorità mai scontate lasciano protagoniste l’idea della formazione fiorentina. Non ci si distrae e si cerca di capire dove può portare un disco come questo. E’ facile perdersi, ma ne vale in ogni caso la pena"
Federico Genta, La Stampa

"Una bella sorpresa italiana. Il debutto dei fiorentini Tribuna Ludu propone con successo una declinazione finora inedita delle scosse britanniche di fine anni ‘70: linee di basso punk-funk pure, schitarrate come lame, impeto percussivo, i This Heat più potabili. Un insieme nevrotico e ballabile, combinato con testi in italiano dal gusto surreale e frammenti vocali rubati soprattutto alla televisione, che aggiungono una buona dose di sarcasmo"
Andrea Pomini, Rumore

"Quello che incuriosisce maggiormente è il destabilizzante taglio conferito al progetto, al confine fra puro e semplice divertimento e pungenti invettive socio-politiche che non risparmiano niente e nessuno… liriche lodevolmente affrontate in italiano e focalizzate soprattutto sulle storture della società contemporanea… la proposta piace per sfrontatezza, apertura mentale ed energia"
Elena Raugei, Fuori dal Mucchio

"Quello di TL è un post-punk da nevrosi iper-ritmica posto esattamente al guado tra follia da calembour linguistico post-surrealista e isteria strumentale, (auto)ironia caustica e gridata e schizofrenica tendenza alla frantumazione stilistica, sguardo lucido/ludico sull’attualità e passione per sonorità (ria)dat(t)ate"
Stefano Pifferi, Sentireascoltare

"Un sound avvincente, pieno di riff di chitarra assolutamente degni di nota e costellato di influenze delle più varie che la fanno da padrona dalle parti della sessione ritmica. Felice risultato di un’educazione musicale punk-funk niente male… Testi tra il messaggio in codice e la più svelata critica politica e sociale"
Stern, Musiczone

credits

released April 23, 2009

tags

license

all rights reserved

about

Tribuna Ludu Florence, Italy

The members of Tribuna Ludu are driven by a common obsession with the rhythm. LE FURIE is out now on FRESH YO! label and is available on digital stores.
---------------------
I membri dei Tribuna Ludu si incontrano spinti da una comune ossessione per il ritmo. LE FURIE è fuori ora per FRESH YO! Label ed è disponibile in tutti gli store digitali.
... more

contact / help

Contact Tribuna Ludu

Streaming and
Download help

Track Name: Cardiopalma
m'ama, non m'ama?

Il tuo bacio è come un rock
ha l'effetto di uno shock
ti amo, davvero
ti amo, lo giuro
grazie, prego, grazie, prego, scusi, tornerò

m'ama, non m'ama?

Il tuo bacio è come un rock
ha l'effetto di uno shock
besame mucho
cuore matto da legare, cuore matto da legare

che batte, e batte, e batte, e fa...

m'ama, non m'ama?
Track Name: Stato di Grazia
Miracolo Economico
Mi da la possibilità
Di fare quello che mi va
Chi più fortunato di me,
Che ingrasso e vivo come un re?!
È proprio da non credere!!!

MIRACOLO ECONOMICO!
DECLINO ESCATOLOGICO!
CENACOLO CATTOLICO!
MIRACOLO ECONOMICO!

Miracolo Economico
50 anni di libertà
E piccole disparità
Chi più fortunato di me
Che ingrasso e vivo come un re?!
È proprio da non credere!!!

MIRACOLO ECONOMICO!
DECLINO ESCATOLOGICO!
CENACOLO CATTOLICO!
MIRACOLO ECONOMICO!

MIRACOLO!
RETORICO!
Track Name: Il Passo dell'Oca
La mia anima gemella frequenta con assiduità
Seminari per corrispondenza sul passo dell’oca
L’Era Democratica non offre più attrattive, dal momento che “Governo” è chiaramente un gioco maschio
Mentre l’esercizio del potere nella Dittatura...

... È sexy...

Comizi Popolari,
Demagogia arrangiata,
Ridatemi piuttosto l’imposizione armata!
La mobilitazione
Su scala nazionale
Sarà il mio distintivo di riscatto sociale!

... È sexy...
Track Name: Etere
Non c’è altro da fare,
Non c’è altro da fare che perdersi ora

Sarà almeno concesso,
Sarà almeno concesso di perdersi ora ??!!

Di gettare la spugna,
Di gettare la spugna e fermarsi a guardare

Con un certo distacco,
Se non altro per una questione di stile

Non c’è altro da fare,
Non c’è altro da fare che perdersi ora

Qualche spunto valido ma niente di più
Non un batticuore
Non un punto-e-a-capo!!!

Qualche spunto valido ma niente di più,
niente di più, niente di più...
Track Name: Panico Diffuso
Cado a pezzi come intonaco
Quando ti accorgi di me
Cado a pezzi come intonaco
La scelta dell’abito è quella più giusta
Quest’anno è di moda il ridicolo

Cado a pezzi come intonaco
Quando ti accorgi di me
Cado a pezzi come intonaco
La mia cameretta ricorda
La Sala d’Attesa di fronte al patibolo

Immagine del caos:
Tremori ai polsi
La testa sempre troppo piena
O troppo vuota
Respiro corto
I nervi a suggerire
Reazioni incontrollabili di panico diffuso
Track Name: JPII®
Giovanni Paolo Secondo se n’è andato
L’hanno trovato morto e riciclato
In un prodotto ben confezionato
Un clericale prodotto di mercato

Beatificato! Santificato! Giovanni Paolo Secondo Amplificato
Inflazionato! Mercificato! Giovanni Paolo Secondo se n’è andato…

…in onda per te!

E il tempo del cordoglio ha visto passare in rassegna:
la maxiprocessione - lacrime, sudore e svenimenti
lo speciale di Vespa (anche se quello in realtà non conta)
“Karol”, lo sceneggiato per la televisione
e non meno importante… l’album delle figurine
Track Name: Disordini
Non c’è spazio
nel cassetto
gli scaffali
sono pieni
se mi osservo
riconosco
un oggetto
fuori posto

questo stato mi turba
mi occorre d’urgenza una collocazione precisa
Track Name: Microcolture
Sono l’intruso che accende l’inferno
Sui tuoi nervi fatti a brandelli
Li infetto col puro entusiasmo di certi momenti
E lascio per sempre una parte di me

Non ha importanza che per te si tratti dei primi
Dalle mie parti crescono a chili
È sempre tempo di coltivare i bacilli
Dalle mie parti crescono a chili, chili!!!

Microcolture
Rigogliose
Ricoprono le superfici
Delle mie mucose
Track Name: L'Idiota
Svolgo in apparenza ruolo di comparsa
Io sono l’Idiota
Io sono l’Idiota

Delle consuetudini care all’Occidente
Non ricordo niente
Io sono l’Idiota

La certezza che ricavo dal mio male è l’unica che ho

I miei punti fermi sono vuoti a perdere
Sono passi falsi
Io sono l’Idiota

Delle consuetudini care all’Occidente
Non m’importa niente
Io sono l’Idiota

La certezza che ricavo dal mio caso è l’unica che ho

I miei punti fermi sono vuoti a perdere
Sono passi falsi
Io sono l’Idiota

Delle consuetudini care all’Occidente
Non ricordo niente
Io sono l’Idiota

La certezza che ricavo dal mio male è l’unica che ho

E non fa più per me
No, non ne posso più
La certezza che ricavo dal mio male è l’unica che ho
Di vestire i panni dell’Idiota proprio non ne posso più

Non ne posso più
Non fa più per me
Track Name: Lui! Lui!
Lui! Lui!
Gratta il fondo
Non è altro
Che un giullare
Non un grammo
Di talento
Né di stile
Da mostrare

Mai qualcosa
Di sensato
Né da dire
Né da fare
Lui! Lui!
Cerca solo
Nuove scuse
Da inventare

In fuga dal ridicolo
Si scade nel patetico
In fuga dal patetico
Si scade nel ridicolo

Mai qualcosa
Di sensato
Né da dire
Né da fare
Lui! Lui!
Cerca solo
Nuove scuse
Da inventare

Io no